Spread the love

Dalla specializzazione in preziosi all’obiettivo di produrre un capolavoro su quattro ruote in grado di abbattere il muro dei 500 km/h. Corbellati Missile, verrà svelata al Salone di Ginevra con la forza dei 1.800 cavalli. Arte e preziosi nel dna di famiglia. Corbellati. E’, ancora, espressione artistica, oltreché tecnica, l’auto. Territorio nel quale si cimenta l’azienda con Corbellati Missile. E un’ambizione semplice: essere l’auto più veloce al mondo. Verrà presentata al Salone di Ginevra, poi farà tappa a Top Marques Monaco, debutto in pubblico di un progetto che anticipa alcune delle note tecniche distintive. Dal motore V8 biturbo da 9 litri si attendono 1.800 cavalli e 2.350 Nm di coppia motrice, farà la sua parte nel proiettare la Missile verso la soglia dei 500 km/h, frontiera alla quale punta anche Hennessey Venom F5, altro esotico progetto con in mente il pallino del record di velocità.  La risposta italiana conta su una carrozzeria e telaio in fibra di carbonio, forme cesellate per ottenere il perfetto equilibrio tra il più basso coefficiente di resistenza aerodinamica (Cd) e il necessario carico deportante per mantenere il contatto con il terreno ai 500 km/h messi nel mirino. Esigenze tra loro contrapposte, perché ogni punto di deportanza incide sulla resistenza opposta all’aria. Le linee affusolate e dalle pochissime interruzioni negli accoppiamenti tra le parti rispondono a queste esigenze di rapida corsa dei flussi sulle superfici.  L’altezza complessiva, appena 117 centimetri, riduce la sezione frontale, mentre i 12 centimetri di luce da terra sono lo spazio da sfruttare per generare il carico dal fondo. Ha la lunghezza di una berlina media, con 4 metri e 67 centimetri, un vestito sotto al quale nasconde sospensioni a quadrilatero, cambio in blocco al retrotreno con differenziale a slittamento limitato, ammortizzatori adattivi e molle pneumatiche. Frenare la corsa al record di velocità sarà compito dell’impianto con dischi carboceramici, dietro cerchi da 20 pollici che calzeranno gomme specifiche per sostenere lo stress sviluppato alla velocità massima. GUINNESS WORLD RECORD Quella che debutterà sulle sponde del lago Lemano è dunque l’hypercar in grado di riscrivere ogni record di velocità tra auto di serie. Il suo V8 biturbo da 9 litri di cilindrata è accreditato di 1.800 cv di potenza e 2.350 Nm di coppia, valori che dovrebbero proiettare la Corbellati Missile sino alla soglia stratosferica dei 500 chilometri all’ora. Dove sia possibile raggiungere i 500 orari se non sul Gran Lago Salato nello Utah, e assistere così in prima persona all’immagine di un ago che attraversa il tachimetro da una parte all’altra, è ancora un mistero. Per il momento, e forse per sempre, fidiamoci.  ITALIANS DO IT BETTER Tra gli highlight tecnici di quella che si annuncia come star della imminente rassegna ginevrina, oltre che preziosa ambasciatrice dell’artigianato made in Italy, citiamo il telaio completamente in fibra di carbonio (così come alcuni pannelli della carrozzeria), il cambio automatico a 6 rapporti, la trazione posteriore, inoltre l’impianto frenante con dischi carboceramici da 396 mm di diametro e 36 mm di spessore morsi da pinze monoblocco a 6 pompanti. Il prezzo? Non ancora rivelato, ma è probabile che per la Missile un milione di euro non basti. Osservarla invece è gratis. Ed è pure un gran piacere.

596452-5x2-lg     145404749-fbd72fc1-0f72-4c90-983b-2d2c87585bba

145407163-6169c334-1da2-4367-9b89-ec1ab2bff5a0