Spread the love

L’applicazione offre un servizio manuale che consente di segnare il punto in cui è parcheggiata la propria auto. Quante volte  è capitato di dimenticare dove abbiamo parcheggiato, finendo per vagare per ore alla disperata ricerca della auto? Google Maps è ora pronta a correre in aiuto: l’app i darà infatti la possibilità di segnare il punto in cui èparcheggiata l’auto, risparmiando tempo e crisi di nervi.  La novità è disponibile per ora solo per gli utenti Android e in versione beta, cioè non definitiva, ma a breve dovrebbe essere rilasciata la versione pubblica e non si esclude che possa essere resa operativa anche su iOS. La funzione è totalmente manuale: cliccando sul puntino blu che indica la propria posizione, è possibile salvare la posizione del parcheggio e anche inserire note o foto che aiutino a ricordare con maggiore precisione il punto preciso in cui si è parcheggiato. Inoltre, nel caso di parcheggi a pagamento, è possibile anche specificare il tempo di permanenza, impostando un apposito timer. L’unico aspetto negativo è che l’attivazione del promemoria è completamente nelle mani dell’utente, non essendo presente alcun sistema automatico che segnali la posizione del parcheggio. In questo senso, Google rimane un passo indietro rispetto ad Apple, che con la sua Apple Maps offre il promemoria di parcheggio già dall’anno scorso: il sistema ha caratteristiche simili a quelle di Google Maps (consente la scrittura di note e la raccolta di foto del parcheggio), ma può attivarsi anche in modalità automatica.

174928666-766cd7f1-1a9d-423b-a786-48806347a281     Google-Maps-fornirà-informazioni-per-trovare-parcheggioFB-01-1080x675

google-maps-parking-availability     google-maps-san-francisco-PARKING0117_0-min